Compagni di Creatività

….quella del Circolo Filologico Milanese!....Insomma è la mia maestra di dialetto ma le voglio bene come a una sorella.Ci siamo conosciuti alla conferenza stampa che presentava il Premio Carlo Porta , nel novembre 2005. I Beatland erano tra gli ospiti di questa manifestazione organizzata proprio dal C.F.M. per cantare le mie versioni meneghine delle canzoni dei Beatles. Io ero invitato, ospite tra i giornalisti.Alma, sulla stage con Daniele Piombi, aveva il compito di tradurre simultaneamente… Leggi tutto...
Camilla Cazzaniga, figlia di un amico. Un po’ amica e un po’ figlioccia. La conosco dal suo sempre.Ha ereditato la manualità da quel geniaccio del padre, Filippo, ed è dotata di un notevole senso del colore e della combinazione dei colori.Era ancora liceale quando mi mostrò con orgoglio un libro di favole che aveva illustrato per l’amica scrittrice. Ne fui affascinato.Da allora chiedo a Camilla di disegnare per me le storie che invento per lavoro… Leggi tutto...
Filippo Cazzaniga con quelle due mani può fare ciò ce vuole! …Filippo, cuore da boy scout, idealista irriducibile, animo puro.Filippo è il fiore più alto, quello che si erge sopra agli altri perché ama di più il sole e la vita. La natura è il suo ambiente ideale.“Il Cazzaniga” è un esperto conoscitore ed amatore di flora e fauna terrene ed acquatiche.Buona forchetta e buon palato, con le sue mani magiche è bravissimo anche nel… Leggi tutto...
È la voce che avrei voluto avere.L’anima musicale delle mie parole.Grande affinità artistica = Grande amico.Il pregio più grande di Gianfranco è non conoscere l’invidia e la gelosia artistica. I suoi giudizi sono personali naturalmente ma sempre dettati dallo sforzo di cercare d’essere obiettivo. Ha pertanto una grande capacità di riconoscere le cose belle e buone fatte da altri artisti, come lui. Secondo il mio modesto parere una vera “mosca bianca” in quell’ambiente.Il “Bale” è… Leggi tutto...
È un amico speciale con cui ho avuto la fortuna di condividere grandi successi commerciali.Ci siamo conosciuti a fine 1985. Io ero direttore commerciale del distributore italiano di Pentel. Lui era direttore di produzione dello stabilimento parigino della stessa azienda.Uomo di potere (i giapponesi dicono Shogun), sebbene fosse gerarchicamente al secondo posto in azienda, aveva poteri reali assoluti, condizionando machiavellicamente tutte le scelte e le decisioni dei suoi diretti superiori che si sono avvicendati nel… Leggi tutto...
Ci siamo conosciuti nel lontano 1966 in una balera alla periferia di Milano, “Il Bellaria”, successivamente diventata “Il capolinea del 19”,  locale noto a tanti appassionati di musica Jazz.Io suonavo lì, con il mio complessino, “Gli Asceti”, praticamente in pianta stabile. Lui veniva a fare un’audizione con il suo complessino, gli “IN”, con la speranza di essere reclutati.Il Ballaria era un luogo semplice per gente semplice. Sebbene il locale fosse pubblico era frequentato di troppi… Leggi tutto...
Ci conosciamo da più di 40 anni.Siamo coetanei, anche se ha un paio di mesi più me.Amico del cuore, amico di musica, parente acquisito – ha sposato Lucilla, cugina di mia moglie Lucia – e socio storico in attività professionali (vedere il libro “Gh’era on fioeu”).Siamo i fondatori ideali della “Pelato Records”, la casa discografica che non c’è.I due Pelati raffigurati nel logo raffigurano proprio noi.In così tanti anni di sincera amicizia ci è capitato… Leggi tutto...
Architetto, velista e “paper artist”.Uomo di grande genio e creatività, nella sua vita ha fatto cose importantissime in ambito cooperativistico, inventando la “Centro Storico di Milano”.Fiuto, intuizione e tanta ingenuità, contraccambiata con ideali infranti.Spesso frainteso o comunque capito male, è il simbolo del disinteresse e dell’amicizia leale.Oggi, più che mai charterista e marinaio, cerca di realizzare i suoi sogni con“Timone Charter”, la Società velica gestita con il figlio Timoteo e con la collaborazione dell’inseparabile Chiara, sua… Leggi tutto...
La sua vita professionale nasce sulle navi da crociera, dove ha suonato per una vita e dove, successivamente e diventato assistente direttore di crociera. Proprio durante una lunga crociera di lavoro incontrò un grande fotografo americano (di cui non ricordo il nome) che gli insegnò tutti i segreti dell’obiettivo e della pellicola. Quando sbarcò in modo definitivo, visse per diverso tempo a Londra dove si guadagnò il pane proprio con questo mestiere. Poi l’incontro con… Leggi tutto...
Un amico caratterialmente difficile.Schivo, di più…orso. Semplice e concreto.Artista vero ma senza crederci veramente.Sergio non è mai stato “un montato”.Nessun grillo per la testa!Come tutti i veri artisti non va forzato. Mai battere con lui sul fattore tempo…”tanto poi ci arrrrivo comunque!”Credo che Carpani abbia disegnato di tutto, anche se il suo nome è inevitabilmente legato al marchio Parafernalia, le penne italiane che negli anni Settanta rivoluzionarono lo styling degli strumenti per la scrittura.La penna… Leggi tutto...
A parte i Nick Names, questa Cover Band dei Beatles dà la migliore voce alle mie versioni milanesi della canzoni dei “Fab Fours”.I due fratelli Bozzolan, Daniele alla chitarra ritmica e alle tastiere, Giordano alla batteria. Franco Zuccarelli alla chitarra solista. Manuel Maddè al basso. Manuel è tra l’altro mio cugino. È subentrato nella prima estate del 2009 a Marcello Redaelli, anche lui mio carissimo amico e co-fondatore del quartetto.Cosa dire di questa band? …nascono… Leggi tutto...