Filippo Cazzaniga

Filippo Cazzaniga con quelle due mani può fare ciò ce vuole! …Filippo, cuore da boy scout, idealista irriducibile, animo puro.
Filippo è il fiore più alto, quello che si erge sopra agli altri perché ama di più il sole e la vita. La natura è il suo ambiente ideale.
“Il Cazzaniga” è un esperto conoscitore ed amatore di flora e fauna terrene ed acquatiche.
Buona forchetta e buon palato, con le sue mani magiche è bravissimo anche nel trattare la cucina di alto livello.
“Fili” è orgoglioso della sua professione di artigiano. Quando ci conoscemmo, poco più che ventenni, faceva il pellettiere. Conservo ancora una sua cintura manufatta di quei tempi. La chiamo “la storia della mia vita” perché porta i segni indelebili della fibbia nel tempo sempre più allentata e dei buchi aggiuntivi, sempre più vicini al margine opposto alla fibbia stessa.
Da allora quanti materiali ha imparato a lavorare? …e tutti con precisione meticolosa e competenza: metallo, vetro, resine sintetiche, legno, tutto! …Filippo è diventato così un artigino eclettico. La sua maniacalità tesa alla perfezione garantisce l’assoluta affidabilità del risultato per ogni compito che gli viene affidato.
Dopo il periodo della pelle, Filippo si è occupato di stand fieristici. La fase successiva l’ha visto diventare “Mock-uppista” nel settore pubblicitario (il Mock-up è una fedele riproduzione artigianale di un prodotto industriale non ancora esistente o di un prodotto di fantasia o di un materiale degradabile in presenza di fonti di calore come i fari impiegati sul set fotografico.  Pertanto cera, cioccolata, ghiaccio, alimenti vari ecc.).
La sua terza fase professionale si è sviluppata nel mondo artistico. Filippo ha iniziato a collaborare con giovani scultori che sviluppano il loro genio nell’area delle “performances”.
Grazie alla sua grande esperienza progettuale, ha trasformato decine di idee in sculture dell’ultima generazione animandole con congegni meccanici ed effetti luminosi dinamici.
Attualmente collabora con il Museo della Scienza e della Tecnica “Leonardo Da Vinci” di Milano per la realizzazione di macchine e congegni che attraverso l’esperienzialità aiutano a comprendere in modo semplice i grandi concetti della meccanica, della chimica e della fisica.
Durante il suo intero percorso professionale, Filippo mi è stato amico, consulente, fornitore di idee, risolutore di problemi, tanto in campo lavorativo che in quello ludico.
Il Cazzaniga mi ha aiutato a risolvere problemi tecnici di produzione apparentemente irrisolvibili. Ha inventato per me attrezzature manuali per facilitare l’assemblaggio di penne e di prodotti “ De Libris”. Ha realizzato i miei sogni di eterno ragazzo con oggetti che uso durante i miei spettacoli come la sedia “Beatland”.

Il link con il suo sito è: www.filippocazzaniga.com