The Beatland

A parte i Nick Names, questa Cover Band dei Beatles dà la migliore voce alle mie versioni milanesi della canzoni dei “Fab Fours”.
I due fratelli Bozzolan, Daniele alla chitarra ritmica e alle tastiere, Giordano alla batteria. Franco Zuccarelli alla chitarra solista. Manuel Maddè al basso. Manuel è tra l’altro mio cugino. È subentrato nella prima estate del 2009 a Marcello Redaelli, anche lui mio carissimo amico e co-fondatore del quartetto.
Cosa dire di questa band? …nascono come “puristi”. Puristi significa fondamentalisti, maniaci che vogliono replicare alla perfezione quanto interpretato dall’artista/artisti di loro riferimento.
Per un purista è pertanto illogico cantare un brano in una lingua diversa da quella originale.
Convincere i Beatland a cantare in milanese è stata un’impresa veramente dura!
Il primo a convincersi (strano a dirsi!) fu proprio quella testa dura di Marcello Redaelli. Ci avvicinavamo al 24 giugno 2005, la celebrazione del quarantesimo anniversario del concerto che i Beatles tennero al velodromo Vigorelli. Rappresentava un’occasione commerciale molto ghiotta.
L’invenzione di un piccolo lavoro editoriale contenente le memorie dei “Ragazzi di allora” fu il perno di sfondamento dell’iniziativa.
Riuscii in quattro mesi ad auto-produrre un libro in cui inserimmo un cd realizzato “ad hoc” dai Beatland…in milanese!
Da quel momento l’anima artistica di questo gruppo di cari amici è divisa in due parti: quella “purista” in inglese, e quella “meneghina” che aggiunge un tocco di originalità e caratterizzazione ad una delle migliori cover band italiane dei Beatles.
Difficilmente nei loro concerti c’è promiscuità tra le due parti artistiche.

Per chi ne volesse sapere di più vedere il loro sito: www.thebeatland.com

oppure dare un’occhiata a YouTube:

http://www.youtube.com/watch?v=h7RsML8RV7A
http://www.youtube.com/watch?v=B7ZUlxc-5oM

oppure ancora vedere il loro angolo su MySpace:

www.myspace.com/beatland2009